Heinen & Hopman employee
close
Would you like to visit our site in English?
Remember my choice
GoStay on this site
Möchten Sie unsere Website in Deutsch zu besuchen?
Erinnere dich an meine Wahl
GoBleiben Sie auf dieser Seite
당신은 한국어로 우리의 사이트를 방문 하시겠습니까?
선택 기억하기
가기Stay on this site
Doriți să vizitați site-ul nostru în limba română?
Amintiți-vă alegerea mea
MergeStay on this site
FGCB #3, 4 & 16
Outside35°cHumidity80%
22oInside
Provided byHeinen & Hopman
Our mission is to ensure you the perfect climate indoors, regardless of the weather outside.

HVAC | Chiatte Compressori di Flash Gas

AKCO ha concesso una lettera di intenti al consorzio di Single Buoy Moorings Inc. SBM e Siemens il 29 luglio 2004, seguita da un contratto il 30 settembre 2004 per il Design, la Progettazione, l'Appalto e la Fabbricazione (EPF) di tre Chiatte Compressori di Flash Gas (FGCB) numero 3, 4 e 16 da essere usate per lo Sviluppo del Giacimento Kashagan, nella parte settentrionale del mar Caspio, al largo del Kazakistan.

Giacimento petrolifero Kashagan

Il giacimento petrolifero Kashagan nella parte settentrionale del Mar Capsio, al largo della costa del Kazakistan, è ritenuto uno dei giacimenti più grandi scoperti negli ultimi 30 anni. Con riserve recuperabili pari a 13 miliardi di barili, offre un'opportunità straordinaria all'industria del petrolio. 

Allo stesso tempo, il giacimento Kashagan offre un'ampia gamma di sfide ambientali, geografiche e tecniche. Una delle principali preoccupazioni degli sviluppatori è quella di preservare il precario equilibrio ambientale dell'area. Ad esempio, questa sezione del mar Caspio ospita una rara specie di foca ed è luogo di riproduzione dello storione beluga, che produce un caviale di alta qualità. Mantenere l'equilibrio ecologico del Caspio ha anche importanti implicazioni per le persone che vivono e lavorano nell'area. 

Un compito difficile

Secondo Agip KCO, la localizzazione remota del giacimento e le sue condizioni climatiche spesso dure presentano ostacoli, in particolar modo per le squadre che lavoreranno nell'area durante l'installazione e il funzionamento di una stazione offshore con un compressore montato su una chiatta.

Il giacimento petrolifero è sott'acqua ed è ad una profondità compresa tra 2 e 10 metri, con forti correnti e onde turbolente. La temperatura può arrivare a 40°C in estate e scendere fino a -38°C in inverno. Tra novembre e aprile, il giacimento può essere ricoperto da uno strato instabile di ghiaccio, che complica ulteriormente i tentativi di sviluppo.

Oltre alla difficoltà dello sfruttamento, i pozzi sono situati in postazioni profonde e spesso difficili da raggiungere, e i livelli di pressione, che possono arrivare a 800 bar, sono coinvolti nel recupero del petrolio e dei gas. Inoltre, le riserve di petrolio contengono una grande quantità di gas la cui composizione include la più alta quantità mai riscontrata di acido solfidrico (H2S), una sostanza estremamente tossica che non può essere dispersa nell'atmosfera. Quando si recupera il greggio dal giacimento, i gas acidi associati saranno reimmessi nelle riserve ad una pressione molto alta.

Design, consegna e avviamento dei sistemi HVAC

A causa delle condizioni sopracitate, SBM aveva bisogno di uno specialista conosciuto nel campo dei sistemi HVAC. Heinen & Hopman Engineering è stata invitata ad unirsi al progetto da Lamprell per rivalutare la progettazione di base e poi produrre un progetto finito.

Criteri principali

  • Sicurezza (operazione in zona-1, stanze pressurizzate, resistenza alle esplosioni e filtraggio per H2S).
  • Affidabili e semplici da usare.
  • Manutenzione semplice grazie al funzionamento senza operatore.
  • Durata di più di 40 anni. 5. GOSH 

Insieme a Lamprell, Heinen & Hopman ha rispettato le indicazioni sopracitate con un sistema HVAC affidabile al 100%, sicuro e duraturo che serve la sala compressore, la sala controlli, la sala batterie, la sala trasformatori e la cabina elettrica a basso voltaggio.

Aree di attenzione particolare legate al HVAC

A Heinen & Hopman è stato chiesto di prestare particolare attenzione alle cabine elettriche in relazione al filtraggio di H2S. L'obiettivo era quello di assicurarsi che nessun composto di H2S o di altri gas acidi potesse entrare in questi spazi, garantendo la sicurezza delle squadre di manutenzione e estendendo la durata dell'equipaggiamento.  

Ad Heinen & Hopman è anche stato chiesto di concentrarsi sulle cabine elettriche in relazione alla resistenza alle esplosioni e pressione statica a 2 bar. Tutte le prese di entrata e uscita dell'aria sono state corredate di valvole anti-esplosione SS316L. Attenzione particolare è stata prestata a tutti i componenti che potrebbero volare durante un'esplosione/scoppio. Elementi come i condotti, le unità di trattamento dell'aria, i motocondensanti e le unità filtranti hanno richiesto supporti e strutture progettati appositamente per assicurare che le componenti non si stacchino nel caso di un'esplosione. La preoccupazione era mantenere l'equipaggiamento in posizione anche in caso di deformazione o danneggiamento.

I componenti dovevano essere adatti alla classificazione di zona 1 ed essere certificati come tali. Tutti i materiali sono stati selezionati per un ambiente ostico o sono stati protetti per mezzo di speciali metodi di copertura per garantirne l'integrità.

Tutte le cabine elettriche sono pressurizzate ad una pressione positiva minima di +50 Pa rispetto all'atmosfera esterna, per assicurare che nessun tipo di aria esterna contaminata possa entrare. Una ridondanza sufficiente è prevista per tutti i sistemi HVAC essenziali, raffreddamento, riscaldamento, ventilazione meccanica, filtraggio, controlli, ecc. Canalizzazioni normali per la ventilazione non sarebbero entrate nel vano compressore se fossero stati usati i criteri usuali per le tubazioni. Per questo Heinen & Hopman ha proposto, consegnato e installato un sistema di ventilazione a flusso direzionale, le cui canalizzazioni hanno dimensioni considerevolmente minori. Questo era necessario per assicurare che l'aria fresca potesse anche raggiungere le zone morte dentro il vano compressore in modo da evitare carichi di calore incontrollati.

MV che serve il vano compressore, incluso il sistema di ventilazione Dirivent (tutti per zona 1 Eexd-IIB-T3)

  • 3x50% UTA 41,000 m³/h ognuna, incl. stufe elettrica ,232 kW ognuna. 
  • 2x50% ventole Diriventi alta pressione 12,300 m²/h ognuna 
  • Serrande tagliafuoco e tagliafumo pneumatiche 
  • Eliminatori di nebbia - serrande 
  • Canalizzazione 
  • 6x ventilatori assiamo (3x 6,140 m²/h e 3x 44,051 m³/h) 

Sistema HVAC per Sale Macchine Locali (tutte zona 1 Eexd-IIB-T3)

  • 2x sistemi 100% ad aria fredda R134a (ATEX-approved da KEMA, Olanda) 
  • 1x sistema di condizionamento d'emergenza al 100% raffreddato ad aria a chiatta R134a 
  • 2x filtri 100% di H2S per Sale Macchine Locali - 2x apparecchio di aspirazione 100% per la sala batterie 
  • Ammortizzatori di esplosioni per tutti i bocchettoni di ingresso e di uscita dell’aria (pressione statica a 2 bar) 
  • Serrande tagliafuoco e tagliafumo pneumatiche 
  • Eliminatori di nebbia 
  • Persiane per il sole 
  • Canalizzazione 

Tutto quanto menzionato sopra è stato consegnato e installato con un sistema di monitoraggio controllato PLC e la strumentazione e i controlli adatti a questo ambiente ostile. Tutti e tre i sistemi sono stati messi in servizio con successo e consegnati nel dicembre 2012 a D-Island, nel mar Caspio.

Read more

Filiale
H&H Headquarters
Cantiere
Lamprell
Nr. IMO
Non applicabile
Nome nave
Kashagan Flash Gas Compression Barges 3, 4 & 16
Armatore
Single Buoy Moorings
Anno di consegna
2008
Paese di consegna
Emirati Arabi Uniti
Tipo imbarcazione
Chiatta
Lunghezza
95.0 m

Heinen & Hopman ha rispettato le indicazioni con un sistema HVAC affidabile al 100%, sicuro e duraturo.

Eric Stoffelsen

Eric Stoffelsen

Eric Stoffelsen

- Sales Manager

Eric Stoffelsen

Eric Stoffelsen

- Sales Manager

Certificazione

Stay updated

Subscribe to our newsletter

Close
Contatti